Unisciti alla community di Isagro

Se sei un utente già registrato
Se non sei un utente registrato, fallo ora
SI   NO       Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell’informativa.


* Campi obbligatori
Inserisci il tuo indirizzo di posta. Invieremo un'email con le istruzioni per impostare una nuova password
|

News | DAL MONDO ISAGRO

23 Settembre 2019

IL GRANDO TENERO PROTAGONISTA

Se le rese di grano duro 2019, soprattutto negli areali collocati al Centro-Nord italiano, sono state funestate dalla siccità prima (tra febbraio e aprile) e dalle straordinarie precipitazione di maggio,poi, le rese medie di grano tenero hanno superato quasi ovunque 7t/ha.

Di frumento tenero si è parlato ad Alessandria, lo scorso 9 settembre nel convegno “Grano tenero – percorsi, strumenti e orientamenti per le filiere di qualità”, organizzato da SATA S.r.l. in partnership con le principali società di agrofarmaci, fertilizzanti e prodotti legati alla filiera italiana del frumento.

SATA - società di servizi integrati di consulenza e controlli a tutti i soggetti della filiera agro-alimentare che vede in azioneuna squadra multidisciplinare di esperti quali agronomiagrotecniciperiti agraribiologichimicitecnologi alimentari e ingegneri- con questo appuntamento ha permesso la perlustrazione dei risultati ottenuti nelle sue prove sperimentali nell’anno corrente sia nel settore della nutrizione che in quello della difesa, sottolineando la minaccia della cimice asiatica che anche su frumento sta provocando deprezzamento della qualità. 

Il dottor Andrea Villani di AGER (Associazione Granaria Emilia Romagna) – Borsa Merci di Bologna ha affrontato il tema del coordinamento tra i diversi soggetti della filiera e la necessità di disciplinare a livello nazionale gli accordi e i contratti tra le parti, per garantire prodotti di qualità elevata, ricordando che l’Italia importa il 54% del fabbisogno di grano e che molto spesso si tratta di importazioni qualitativamente scadenti.


Il professor Angelo Frascarelli dell’Università di Perugia ha infine esaminato il futuro della cerealicoltura italiana che, a suo dire, deve diventare “smart” seguendo le indicazioni della conoscenza scientifica per ottenere produzioni migliori a costi inferiori e con basso impatto ambientale. Una vision che risponde,nella Ue, alle tre linee guida della nuova PAC (Politica Agricola Comune): il reddito agricolo, il rispetto per l’ambiente e l’aspetto sociale.


Contro la cimice asiatica IsagroinItalia mette a disposizione degli agricoltori . ISATRAP CYMA  la trappola a feromoni per il monitoraggio della Halyomorpha halys. La trappola consente il monitoraggio dell’insetto secondo tre modalità: intercetta gli adulti svernanti che escono dai luoghi nei quali hanno passato l’inverno, monitorandone il ritorno in campo; permette la cattura di neanidi, attraverso le strisce in rete. La segnalazione della presenza di neanidi è una informazione fondamentale che permette di agire tempestivamente per limitare il propagarsi della specie. Le neanidi risultano infatti più sensibili ai trattamenti  rispetto agli insetti adulti;iIntercetta e blocca, a fine stagione, gli adulti che vanno in diapausa.


DOMANDE E RISPOSTE
per aggiungere una domanda
0 DOMANDE E RISPOSTE