Unisciti alla community di Isagro

Se sei un utente già registrato
Se non sei un utente registrato, fallo ora
SI   NO       Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell’informativa.


* Campi obbligatori
Inserisci il tuo indirizzo di posta. Invieremo un'email con le istruzioni per impostare una nuova password
|

News | DAL MONDO ISAGRO

11 Agosto 2020

IN PIEMONTE: VESPE VS. CIMICE

In Piemonte è stato avviato il piano triennale di lotta biologica con i primi lanci in tutto il territorio piemontese della vespa samurai (Trissolcus Japonicus), antagonista naturale della cimice asiatica (Halyomorpha halys). In luglio sono stati individuati 100 siti su tutto il territorio piemontese dove effettuare i lanci della vespa samurai, un insetto di circa 1,5 mm, innocuo per l’uomo e gli animali, comprese le api. Il Crea in una anno in un anno di studi su T. japonicus ha messo a fuoco che la vespa si sviluppa a spese delle uova delle cimici (non solo di quella asiatica) depone le sue all'interno di quelle della cimice e lì si sviluppa fino a diventare adulta. Di fatto impedisce la nascita della cimice.
Ai primi lanci hanno partecipato anche il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio e l’assessore regionale all’Agricoltura e Cibo, Marco Protopapa.
La lotta biologica alla cimice asiatica è stata avviata per fronteggiare un’emergenza che ha colpito fortemente l’agricoltura piemontese distruggendo intere coltivazioni di frutteti, ortaggi e corilicole: nel solo 2019 in Piemonte i danni derivanti dalla Halyomorpha halys ammontano a 170 milioni di euro e hanno interessato 13.500 aziende agricole.
La Regione Piemonte ha aderito al piano triennale nazionale di lotta biologica, emanato dal Ministero dell’Ambiente ed elaborato dal Servizio Fitosanitario Nazionale in collaborazione con il CREA e le Regioni interessate. Il Piemonte è infatti tra le Regioni del Nord Italia che hanno presentato richiesta ufficiale per l’immissione in natura del parassitoide nell'ambito del Programma nazionale di contrasto alla cimice asiatica.
Il gruppo di lavoro impegnato nella ricerca e sperimentazione di nuove soluzioni di difesa dalla cimice asiatica attraverso coinvolge la Regione Piemonte tramite il Settore Fitosanitario e Servizi Tecnico-Scientifici (SFR), l’Agrion - Fondazione per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico dell’agricoltura piemontese, il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università degli Studi di Torino (DISAFA), le Organizzazione dei Produttori e le Organizzazioni Professionali.
Anche ISAGRO combatte la cimice asiatica. CYMA - prodotto di punta della Linea Trappole Isagro - è una trappola a feromoni per il monitoraggio della cimice asiatica, di facile montaggio, installazione e controllo. CYMA aiuta l’agricoltore nel monitoraggio dell’insetto secondo tre modalità: intercetta gli adulti svernanti che escono dai luoghi nei quali hanno passato l’inverno, monitorandone il ritorno in campo; permette la cattura (grazie alle strisce di rete) di neanidi. La segnalazione della presenza di neanidi è una informazione fondamentale che permette di agire tempestivamente per limitare il propagarsi della specie. Le neanidi risultano infatti più sensibili ai trattamenti insetticidi rispetto agli insetti adulti; a fine stagione CYMA intercetta e blocca gli adulti che vanno in diapausa



DOMANDE E RISPOSTE
per aggiungere una domanda

ISAGRO LINEA TRAPPOLE CYMA

Feromoni e Trappole

0 DOMANDE E RISPOSTE