Unisciti alla community di Isagro

Se sei un utente già registrato
Se non sei un utente registrato, fallo ora
SI   NO       Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell’informativa.


* Campi obbligatori
Inserisci il tuo indirizzo di posta. Invieremo un'email con le istruzioni per impostare una nuova password
|

News | DAL MONDO ISAGRO

19 Febbraio 2021

LA LINEA TRAPPOLE: R&D MADE IN ITALY 100%

Il Catalogo Isagro 2021 - Soluzioni per l’agricoltura italiana riserva a Feromoni e Tecnologie d’utilizzo (Isagro Linea Trappole) un ampio capitolo che riassume il modo di fare business di Isagro.

Il segmento Trappole e Feromoni - con gli  erogatori al centro, studiati per adattarsi a tutte le trappole, anche a quelle non a marchio Isagro  – ha una lunga e gloriosa storia. Basta pensare a DISPENSER per il monitoraggio della Popilia japonica, un coleottero giapponese che da un paio d’anni flagella alcune regioni del Nord Italia (Piemonte e Lombardia). Il feromone – che dal 2021 sarà in catalogo – è stato studiato e messo a punto da ISAGRO già dagli anni Ottanta e pensato per rispondere, allora, all’invasione di Popilia negli Usa. L’esperienza americana permette oggi ai Servizi fitosanitari e agli agricoltori italiani di dotarsi di una soluzione di ricerca italiana già collaudata e ampiamente sperimentata in passato. In relazione, invece, allo scouting è ancora sugli Usa che ci soffermiamo: qui Isagro ha scovato, presso AgBio, il miglior hardware da associare al suo erogatore contro Halyaomorpha Halys (la Cimice asiatica che nel 2020 è costata agli agricoltori italiani 150 milioni di danni) e che distribuirà per il mercato italiano a partire dal 2021 con il nome di Cymatrap PRO e Cymatrap GARDEN.

Dice Massimo Dal Pane, Area Manager Centro-Nord Italia: «Ricerca in home, in dialogo con Università e Istituti di ricerca, e scouting globale non sono in alternativa, ma si sommano dando risultati di alto profilo. Come testimonia, in fatto di feromoni, la collaborazione con il CREA, con il quale siamo costantemente in contatto per poter offrire soluzioni, sia in home, che tramite scouting, al Monitoraggio nazionale delle specie aliene, in ottemperanza ai piani Ue. Cerchiamo di offrire la gamma più ampia possibile: Il nostro Catalogo è in grado di offrire oltre 200 soluzioni destinate al monitoraggio, alla cattura massale e al disorientamento sessuale»

A proposito di target e soluzioni dice Pierangelo Mereghetti, Tecnico area feromoni: «ISAGRO, di fronte alle sfide che globalizzazione e cambiamento climatico pongono agli agricoltori, sta rilanciando la sua storica leadership, utilizzando competenza e flessibilità per rispondere in tempi brevi al mercato. Due esempi fra tutti riguardano la vite. Oggi è possibile monitorare anche  Antispila oinophilla (Antispila della vite) con una nuova TRAPTEST, la famiglia star del catalogo feromoni, e Pseudococcus comstocki (Cocciniglia farinosa della vite) con una ROOF. Infine, Isagro punta sulla ecosostenibilità al 100% con prodotti totalmente in bioplastica: parlo di ECODIAN per il disorientamento sessuale, una famiglia di soluzioni davvero dalla parte della Natura.»

DOMANDE E RISPOSTE
Sandro M. 23/02/21 09:08

Mi han detto che l'insetticida che può funzionare è l'epik, registrato su olivo

orsetta v. 23/02/21 09:23

Dovrebbe chiedere alla Sipcam. Buona giornata

Sandro M. 23/02/21 08:47

Grazie della risposta. La potatura è stata fatta a gennaio, qui in Sicilia il clima è sempre mite, la pianta adesso si è rivestita ma siccome, come immagina, qualche rametto è rimasto non eliminato, temo che a marzo il fleotribo dentro le gallerie continui a scavare. Neanche gli insetticidi sistemici riescono a raggiungerlo? Grazie ancora

orsetta v. 23/02/21 08:56

Probabilmente sì, ma bisogna vedere se sono registrati. Noi non ne abbiamo.

Sandro M. 23/02/21 08:47

Grazie della risposta. La potatura è stata fatta a gennaio, qui in Sicilia il clima è sempre mite, la pianta adesso si è rivestita ma siccome, come immagina, qualche rametto è rimasto non eliminato, temo che a marzo il fleotribo dentro le gallerie continui a scavare. Neanche gli insetticidi sistemici riescono a raggiungerlo? Grazie ancora

orsetta v. 23/02/21 08:05

La lotta contro il Fleotribo (Punteruolo dell’olivo) è di tipo agronomico; essa si avvale di pratiche che tendono a ridurre il potenziale di infestazione.
La lotta consiste essenzialmente in:
- eliminazione dei rami colpiti che vengono bruciati;
- utilizzazione di "rami esca"; questi sono i residui della potatura che vengono lasciati nell'oliveto per attirare le femmine durante l'ovideposizione.
Le femmine ovideporranno su questi "rami esca"; i rami verranno poi bruciati entro la prima metà di maggio prima dello sfarfallamento degli adulti.

Non abbiamo trappole per il Fleotribo.
Non si consiglia una difesa insetticida, in quanto il Fleotribo vive all’interno della pianta ed è difficilmente raggiungibile.
Se ha ulteriori domande non esiti a contattarci. Buona giornata
Potrebbero esistere nel mercato reti insetticide, registrate contro gli scolitidi (TRINET della BASF), ma di difficile reperibilità”.

Sandro M. 23/02/21 06:51

Buon giorno volevo sapere se avete un insetticida o anche trappole per il fleotribo dell'olivo? Grazie

per aggiungere una domanda

ISAGRO LINEA TRAPPOLE ROOF

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE TRAPTEST

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE DISPENSER

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE ECODIAN CT

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE ECODIAN SL

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

7 DOMANDE E RISPOSTE