Unisciti alla community di Isagro

Se sei un utente già registrato
Se non sei un utente registrato, fallo ora
SI   NO       Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell’informativa.


* Campi obbligatori
Inserisci il tuo indirizzo di posta. Invieremo un'email con le istruzioni per impostare una nuova password
|

News | DAL MONDO ISAGRO

13 Aprile 2021

Linea Trappole Isagro: lunga vita alla vite

Oltre 200 soluzioni per la più ampia gamma esistente in Italia destinata al monitoraggio, alla cattura massale e al disorientamento sessuale. Hardware studiati per facilitare il lavoro degli agricoltori sia nell’installazione che nei controlli. Design innovativi. Materiali all’avanguardia, come le plastiche biodegradabili in Mater-Bi®. Una App, unica sul mercato, per la gestione in un contesto di agricoltura di precisione. Tutto questo è ISAGRO LINEA TRAPPOLE, il sistema Made in Italy in fatto di gestione dei rischi derivanti da infestazioni parassitarie; gestione che deve essere sempre più puntuale oggi, quando si tratta di dare risposte a situazioni inedite dettate dal cambiamento climatico. Isagro - anche grazie alla collaborazione costante con il CREA attorno al monitoraggio nazionale delle specie aliene in ottemperanza ai piani dell’Unione Europea – è in grado, con la sua ISAGRO LINEA TRAPPOLE, di immettere sul mercato dispositivi e feromoni in archi temporali assai contenuti laddove nuovi flagelli vengano segnalati nei campi italiani.

LE TECNOLOGIE A FEROMONI PER IL VIGNETO

ISAGRO LINEA TRAPPOLE – pensata e prodotta per ogni tipo di coltura e non solo (dalla selvicoltura alle orticole passando per fruttifere ed erbacee, fino a giungere a soluzioni specifiche per la conservazione delle derrate) – riserva un focus particolare alla vite con più di una soluzione.

Nel palmares Isagro in fatto di feromoni e tecnologie di utilizzo la star è sicuramente TRAPTEST la ‘storica’ e ‘universale’ trappola che nel vigneto consente il monitoraggio con la cattura di tignola (Eupoecilia ambiguella), tignoletta (Lobesia botrana), tignola rigata (Cryptoblabes gridella), tortrice (Sparganothis pilleriana) ed eulia (Argyrotaenia pulchelliana).

Ma non basta, nel 2021 Isagro ha accessoriato il suo ‘campione’ con un feromone attivo su Antispila oinophylla, il lepidottero fillominatore originario del Nord America che da qualche tempo predilige i vigneti del Nord Italia, attaccando in prevalenza i filari di Chardonnay, Cabernet Sauvignon e Moscato. A differenza degli altri lepidotteri ampelofagi, le larve di Antispila oinophylla bersagliano le foglie, scavando mine a chiazza. La fortuna, se si può dir così, è che Antispila non è veloce. Monitorarne la presenza, dunque, è possibile proprio con TRAPTEST.

Tra i vantaggi di TRAPTEST il design tanto essenziale quanto efficace: si tratta di una trappola a tetto invertito, ovvero due piramidi l’una obliqua all’altra. Una confezione di TRAPTEST è destinata a coprire superfici a vite di un ettaro per una stagione. In ogni confezione si troveranno 3 trappole, 9 fondi collati e 9 erogatori di feromone. In caso di appezzamenti di dimensioni maggiori di un ettaro, occorrerà calcolare 3 trappole per il primo ettaro e una trappola per ogni ettaro ulteriore. Attenzione! Gli erogatori vanno sostituiti dopo 4-5 settimane. In quanto ai controlli, le trappole vanno esaminate settimanalmente o a turni più brevi se necessario.

Ma cosa accade se in vigna si intende monitorare più specie? Non bisogna fare l’errore di tenere vicini i diversi hardware: TRAPTEST dovrà essere posizionato a distanze non inferiore a 30 metri da altre trappole. Nei disciplinari di produzione integrata, l’uso di TRAPTEST è di fondamentale importanza: dando informazioni decisive, diventa il migliore alleato dei calendari di difesa.

La ricerca Isagro non ha escluso i danni in vigna da cocciniglia. In particolare, da Pseudococcus comstocki (Kuwana) che a partire dal 2018 – con predilezione per gli areali dell’Emilia-Romagna - si è fatta viva in Italia. Le generazioni di cocciniglia, con l’avanzare della stagione, colonizzano dapprima la base dei tralci per poi spostarsi su tutto il tralcio ed arrivare anche ai grappoli dove causano i principali danni. Per monitorare efficacemente Kuwana, Isagro ha lanciato la trappola ROOF. Il momento giusto per l’installazione delle ROOF è la primavera. La trappola è costituita da un tettuccio collato con l’erogatore posizionato a distanza dal tettuccio per massimizzare la capacità di attrazione e cattura. Per un ettaro occorrono 2-3 dispositivi. Una confezione di ROOF contiene 3 trappole, 9 tettucci collati e 9 erogatori di feromoni.

TRAPTEST e ROOF sono consentite anche in agricoltura biologica. Entrambe non presentano alcun rischio di tossicità̀ per l’uomo, gli animali domestici e per l’ambiente. Non sono richieste precauzioni speciali.

Tra i temibili nemici della vigna (e non solo) c’è la cimice asiatica (Halyomorpha halys). Scoperta in Emilia-Romagna nel 2012, in soli nove anni, la cimice si è diffusa praticamente in tutta la Penisola italiana e in Sicilia, anche se al Sud la sua presenza sembra contrassegnata da sporadicità e popolazioni di scarsa consistenza. La sua caratteristica etologica ne determina l’insidiosità: H. halys ha abitudini gregarie che portano più individui a concentrarsi e accanirsi nello stesso punto. Inoltre, dovendosi nutrire su diverse piante per poter completare lo sviluppo ed essere in grado di riprodursi, sono estremamente mobili: così a causa dei continui spostamenti la lotta chimica sia degli adulti che degli stadi giovanili ha armi spuntate. Il monitoraggio è dunque decisivo.

I danni da cimice asiatica sono ingenti e causati dalle punture sui frutti (con necrosi e alterazioni morfologiche e istologiche) e dal rilascio di sapori sgradevoli dovuti alla secrezione delle ghiandole odorifere.Lo strumento professionale per il monitoraggio e la cattura di neanidi ed adulti di cimice asiatica entra nel portfolio Isagro con CYMATRAP™ PRO, il cui successo in campo è legato al suo speciale design progettato dall’azienda statunitense AgBio: una particolare forma a piramide (120 cm di altezza e 36 cm di lato della base) sormontata da un barattolo raccoglitore. Naturalmente ad agire sono un feromone attrattivo (nel kit si presenta in tubetto di gomma) e uno di aggregazione (nel kit è una fialetta). CYMATRAP™ PRO agisce secondo tre modalità:

  • segnala gli adulti svernanti che escono dai luoghi dove hanno trascorso l’inverno monitorandone il ritorno in campo;
  • favorisce la cattura delle neanidi che si arrampicano sino al barattolo. La segnalazione della presenza di neanidi è una informazione decisiva: le neanidi non volano e sono più sensibili ai trattamenti insetticidi rispetto agli adulti il che consente di condurre la difesa in maniera più mirata e sostenibile;
  • a fine stagione CYMATRAP™ PRO intercetta e blocca gli adulti che tendono a rifugiarsi negli anfratti per la diapausa invernale.

CYMATRAP™ PRO si usa solo in campo aperto e viene posizionata almeno a 6 metri da giardini, alberi da frutto ed ingressi agli edifici. Per un corretto monitoraggio occorre installare 3 trappole ad ettaro a partire dal mese di marzo fino a Settembre/Ottobre. Le catture vanno controllate con cadenza settimanale. In caso di appezzamenti di più ettari accorpati, installare 3 trappole per il primo ettaro ed una per ogni ulteriore ettaro accorpato. Mantenere una distanza minima di 20 metri tra due trappole. L’attività degli erogatori ha una durata di 8-9 settimane dal giorno della loro esposizione in campo in dipendenza dalle condizioni ambientali. Isagro ha pensato anche a piccole vigne – come a piccoli frutteti e orti - con CYMATRAP™ GARDEN. Dalle dimensioni più ridotte rispetto a PRO (la piramide è alta 45 cm ed ha 16 cm di lato della base) agisce ugualmente con doppia funzione: monitoraggio e cattura massale. Per superfici di qualche migliaio di mq il monitoraggio della popolazione di cimice può essere condotto con 1 o 2 trappole. Per la cattura massale è necessario installarla coprendo tutta la superficie interessata, considerando una distanza tra le trappole di massimo 20 metri ed una distanza tra gli ingressi degli edifici di 6 metri.

Nell’ottica di sviluppare sistemi a sostegno dell’agricoltura di precisione, Isagro ha creato ISAGRO APPTRAPP, l’APP per geolocalizzare trappole a feromoni prodotte e distribuite da Isagro.

Controllare, aggiungere e/o eliminare trappole progressivamente, permette all’utente un’agevole gestione delle ricariche.

Ma ISAGRO APPTRAPP permette soprattutto di registrare in modo semplice i dati delle catture per ogni trappola, controllare i dati storici e inviare i rilievi agli Enti preposti alla raccolta dati, così che il sistema possa elaborare gli andamenti progressivi territoriali delle catture, fornendo importanti informazioni sull’evoluzione delle popolazioni d’interesse.

ISAGRO APPTRAPP è scaricabile su qualunque device (smartphone, tablet ecc.) dotato di sistema operativo Android o iOS. Registrarsi è facilissimo, bastano una e-mail e una password.

DOMANDE E RISPOSTE
per aggiungere una domanda

ISAGRO LINEA TRAPPOLE CYMATRAP GARDEN

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE CYMATRAP PRO

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE ROOF

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

ISAGRO LINEA TRAPPOLE TRAPTEST

Feromoni e Tecnologie di utilizzo

0 DOMANDE E RISPOSTE