Unisciti alla community di Isagro

Se sei un utente già registrato
Se non sei un utente registrato, fallo ora
SI   NO       Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell’informativa.


* Campi obbligatori
Inserisci il tuo indirizzo di posta. Invieremo un'email con le istruzioni per impostare una nuova password
|

News | IN TEMPO REALE

12 Novembre 2020

VENETO: AGRICOLTURA SEMPRE PIÙ PINK

Tra le nuove generazioni che investono in agricoltura spicca la componente femminile: quasi il 38% della titolarità delle nuove imprese è rosa. Accade in Veneto, dove la propensione delle agricoltrici si registra soprattutto negli investimenti rivolti alla diversificazione (42,3%), ovvero per interventi inerenti alla realizzazione di agriturismi, fattorie didattiche e solidali oltre che per le produzioni “non agricole” quali ad esempio gli estratti dalle piante: olii essenziali, biocosmesi, integratori alimentari dalle alghe, birra agricola. Chiara Bortolas responsabile regionale di Donne Impresa Coldiretti, commenta: «L’analisi condotta dai tecnici della Coldiretti Veneto sui dati del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020–  che la transizione “verde” è guidata più dall’etica che dalla competitività. Le imprenditrici sono più convinte del green rispetto ai colleghi maschi in quanto consapevoli del valore della tutela ambientale più che per vantaggio economico. Le aziende rosa nel complesso negli ultimi cinque anni sono cresciute a un ritmo molto più intenso. La corsa alla imprenditorialità, seppur rallentata dall’emergenza sanitaria, è risultata costante soprattutto nei regimi ecosostenibili e nei modelli di sviluppo innovativi che sposano anche gli indirizzi tradizionali».


DOMANDE E RISPOSTE
per aggiungere una domanda
0 DOMANDE E RISPOSTE